Sitio Oficial del Beato Manuel Lozano Garrido, Lolo

Fundación Beato Manuel Lozano Garrido
Beato Manuel Lozano Garrido, Lolo:
El primer periodista seglar elevado a los altares
"El periodista es catedrático en la universidad de la vida" (Beato Lolo)

«Cada hombre es un sistema planetario de vocación, aspiraciones e ideales, girando en torno al astro del corazón que las calienta y vivifica»
- Beato Manuel Lozano Garrido -
Únete a los Amigos de Lolo en Facebook Únete a los Amigos de Lolo en Twitter
 

Premios Lolo de Periodismo Joven

Laura M. Otón, IX Premio Lolo de Periodismo Joven Irene Pozo Hernández, VIII Premio Lolo de Periodismo Joven José Beltrán Aragoneses, VII Premio Lolo de Periodismo Joven Cristina Sánchez Aguilar, VI Premio Lolo de Periodismo Joven Laura Daniele, V Premio Lolo de Periodismo Joven Samuel Gutiérrez, IV Premio Lolo de Periodismo Joven Pedro J. Rodríguez, III Premio Lolo de Periodismo Joven Pablo J. Ginés, II Premio Lolo de Periodismo Joven María Gómez Fernández, I Premio Lolo de Periodismo Joven
Segunda edición del libro inédito del beato Lolo

A José Beltrán il Premio «Lolo»

L’OSSERVATORE ROMANO, giovedì 12 maggio 2016

La Unión Católica de Informadores y Periodistas de España, ha conferito a José Beltrán, direttore del settimanale «Vida Nueva», il Premio «Lolo» dedicato ai giovani giornalisti che nello svolgere il loro lavoro hanno come punto di riferimento i valori cristiani.

Il riconoscimento — arrivato alla sua settima edizione — porta il nome Manuel Lozano Garrido, da tutti chiamato “Lolo”, il primo giornalista laico ad aver avuto una causa di canonizzazione; beatificato il 12 giugno 2010, è il primo di cui si propone un articolo giornalistico come seconda lettura della Liturgia delle Ore.

«Come diceva Lolo — ha detto José Beltrán durante la cerimonia di consegna del premio — in quanto giornalisti siamo chiamati a insegnare dalla cattedra della verità. Sento la mia professione come una vocazione, ma al momento mi sento più come un borsista che come un professore» ha scherzato Beltrán. « Vida nueva mi ha insegnato a guardare il giornalismo con occhi nuovi» ha aggiunto il direttore del settimanale.

Artículo original en este enlace
L´Osservatore Romano, 16/05/2016