L’OSSERVATORE ROMANO, giovedì 12 maggio 2016

La Unión Católica de Informadores y Periodistas de España, ha conferito a José Beltrán, direttore del settimanale «Vida Nueva», il Premio «Lolo» dedicato ai giovani giornalisti che nello svolgere il loro lavoro hanno come punto di riferimento i valori cristiani.

Il riconoscimento — arrivato alla sua settima edizione — porta il nome Manuel Lozano Garrido, da tutti chiamato “Lolo”, il primo giornalista laico ad aver avuto una causa di canonizzazione; beatificato il 12 giugno 2010, è il primo di cui si propone un articolo giornalistico come seconda lettura della Liturgia delle Ore.

«Come diceva Lolo — ha detto José Beltrán durante la cerimonia di consegna del premio — in quanto giornalisti siamo chiamati a insegnare dalla cattedra della verità. Sento la mia professione come una vocazione, ma al momento mi sento più come un borsista che come un professore» ha scherzato Beltrán. « Vida nueva mi ha insegnato a guardare il giornalismo con occhi nuovi» ha aggiunto il direttore del settimanale.

Compartir:
Accesibilidad